RSS

Il cappotto dei poveri

Strano nella mente
questo nostro mondo
stranamente rotondo
spigoloso, seppur tondo
impaurisce se non gira
un presente senza mira
un futuro già passato
qui, non si è fermato.
Raccontano che indietro
nessun uomo è stato illuso
poi in mezzo trovi un vetro
tu ci sbatti dentro il muso
inutile scappare
bisogna rimediare
adesso, altrimenti
resteremo spenti
chiusi dentro questa
delirante età dei tagli
tutta meritata
troppi sbagli
lascerà tanti figli
e finte mogli
spaventate
conserverà molti fogli
bianchi
bianchi sporchi
senza fatiche da raccontare
iniziamo a costruire
dentro il cuore
un solo motto
questo giallo caldo sole
nostro povero cappotto.

I commenti sono chiusi.